Salomè fa battere il cuore

2aaa_aaa_0171014_223426
di Francesco Castellini – In quanti modi si può parlar d’amore. Quella di Salomè è una storia complessa, tragica, screziata di sangue, ma che nella sua visione apocalittica ed estrema riesce sempre a stupire e ad emozionare.
Perché la vicenda tragica di Salomè è sì l’epilogo di un amore folle, lunare, definitivo, ma anche l’espressione sublime di come la totale dedizione e la fede rappresentino le forze supreme che danno un senso ad ogni battito del cuore.
Ecco allora che in questa rilettura di Oscar Wilde viene disegnata una Salomè come nessuno l’aveva mai vista.
Una regina che scandalizza, che soffre e si sacrifica per l’eterno amore, che ha il potere di commuovere sempre, ancora.

E non c’è dubbio allora che quella andata in scena sabato 14 ottobre nella sontuosa navata dalla Basilica di San Francesco ad Assisi, sia da considerarsi un’opera eccelsa e straordinaria.
Per il tocco magico che gli ha dato il regista Dario Argento, per le composizioni di Padre Magrino a cui hanno dato voce i Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino, diretti da Domenico Pierini, il quale, con queste parole rivela l’essenza di un lavoro puro e per certi versi divino: “E’ una musica straordinaria. Ha un fortissimo respiro wagneriano, ma conserva la lucidità e l’efficacia della teatralità italiana. Le molte asprezze armoniche, la cantabilità spesso affannata, rivelano un preciso pensiero costruttivo. Padre Magrino ha lavorato con cervello e cuore, mostrando una straordinaria capacità contrappuntistica, cosa che è sempre indicativa di una consapevole preparazione accademica. La sua conoscenza dell’organico orchestrale e della relativa timbrica fanno della sua Salomè una partitura esemplare di cosa possa essere oggi un teatro di ispirazione sacra”.

I Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino, un manipolo di archi e fiati perfetti nella forma e nell’esecuzione corale, hanno seguito il gesto di Pierini e lo hanno tradotto in una colonna sonora estremamente concentrata. E la Basilica ci ha messo del suo. Il suono, salendo verso l’alto del transetto si è riverberato per tutta la navata, vaporizzandosi come incenso su un pubblico commosso e rapito.
Un forte plauso va a Laura Musella e al suo “Omaggio all’Umbria” che ha organizzato e realizzato l’evento. E un mare di lodi va al cast interamente composto da elementi vocali reperiti sul territorio.

Davvero grande il tenore Davide Sotgiu, vincitore del Lirico Sperimentale di Spoleto nel 2002, che ha rivestito i panni del teatrarca Eroda Antipa, praticamente quello della Strage degli Innocenti. La sua è una voce calda e modulata, capace di dare fiato alle emozioni più nascoste e profonde.

A rivestire i panni di Salomè, la adolescente figlia di Erodiade, sapientemente effigiata da Filippo Lippi nel duomo di Prato come una efebica ragazzina bionda, la statuaria , anche lei vincitrice del Lirico Sperimentale nel 2003. Alle cui doti vocali sono stati affidati gli aspri passaggi della scrittura di Magrino, e che ha messo in mostra una condotta lirica di accentuata tensione.

Giovanni Battista, il censore dei fatti morali della casa regnante di Giudea, è stato impersonato da Mauro Corna, una voce potentissima e un fisico biblicamente verosimile.

Monica De Rosa ha rivestito i panni dell’antagonista, Erodiade, oggetto di un voluttuoso racconto di Flaubert.

I personaggi che ruotano intorno alla vicenda, che, ricordiamolo, viene della Salomè di Oscar Wilde, e ha legittimazione storica in un accenno del Vangelo di Marco e in un passo delle Storie Giudaiche di Giuseppe Flavio, sono stati impersonati da Daniele Bonacci (Narraboth), Claudio Rocchi (primo soldato) Michele Fumanti, Letizia Pellegrini, Daniel Bastos Vincenzo Lo Presti.

A tutti un caldo applauso corale, per una serata fatta di musica, canti e colori, trasformatisi sotto le celesti vele della basilica in una dolce coinvolgente preghiera.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...