Primo raduno bandistico della Filarmonica Scarponi

di Stefano Ragni – Onori di casa del sindaco di Torgiano Marcello Nasini che, alla fine delle esecuzioni, consegna la targa di partecipazione alle tre formazioni che hanno partecipato alla prima edizione del raduno bandistico promosso dalla filarmonica “Ciro Scarponi”.

Ieri pomeriggio, sfiorati dalle nuvole di pioggia, nel cortile della cantina Lungarotti, dopo aver sfilato per le vie della città, la Filarmonica Scarponi e le bande di Gualdo Tadino e di Pretola, hanno tenuto un concerto alternandosi nelle esecuzioni. E prima ancora la formazione torgianese si era esibita davanti alla cantina Margeritelli.

Vino e banda, un connubio consacrato da più di due secoli di contiguità. E si sa come, per ricalcare un luogo comune, ogni buon bandista non si tira mai indietro davanti a un calice.

Al di là dei luoghi comuni il raduno bandistico della giovane Filarmonica che si intitola alla memoria del maestro torgianese Ciro Scarponi è un brillante risultato che sottolinea lo slancio con cui il presidente Attilio Gambacorta e il vice Luigi Minelli si sono immersi nell’impresa di rivitalizzare una antica formazione di strumenti a fiato, legandola soprattutto all’attività formativa della scuola di musica.

In meno di due anni una ricca programmazione di concerti e l’attività della banda hanno conferito al piccolo centro che vede unirsi il Chiascio al Tevere una insperata veste musicale.

Il consenso dell’amministrazione comunale e il personale impegno del sindaco Nasini hanno portato, nello scorso settembre, alla dedicazione del cortile di palazzo Malizia alla memoria di un musicista come Scarponi, fiero delle sue origini paesane e orgoglioso, anche nel momento del massimo successo internazionale, di aver mosso i primi passi nella banda dove suonavano anche il padre e lo zio.

Piccola città, Torgiano, dove il ceto operaio e artigiano, più ancora che la classe contadina, fornivano una grande quantità di musicisti che amavano aggregarsi nella Filarmonica. Oggi, a tempi radicalmente cambiati, il maestro Giovanni Cecchetti suda sette camicie per mettere insieme la sua formazione, ma i risultati, come ieri, possono essere anche eccellenti. Certamente è necessario un maggiore sforzo proprio dalla scuola di musica dove la Filarmonica deve attingere le sue risorse giovanili. Ma ormai il cammino è stato avviato e il presidente Gambacorta è certo di poter rivitalizzare anche l’alveo giovanile a cui attingere i nuovi componenti della banda.

Per ora allievi e maestri sfilano insieme, cosa che è comune anche alla altre formazioni ospiti.

La gloriosa filarmonica di Pretola vanta una storia antica e si onora di avere tra le sue fila il presidente dell’ANBIMA regionale, Giorgio Moschetti, che sfila impugnando il sax contralto. A dirigere l’organico è stata chiamata una validissima maestra, Elena Bastianelli, che onora il suo mandato con slancio e partecipazione. L’altra banda ospite, la Gualdo Tadino, si fregia del primato di avere forse il direttore più “antico” d’Italia. Sesto Temperelli, con la tromba tra le mani sfila, suona e concerta, incurante che sulla sua testa pesino gli ottantanove anni di età.

E’ un’eccellenza anche questa, ma, sostiene Temperelli, quando c’è voglia di far musica si resta giovani comunque.

Nel pomeriggio reclinante, accanto ai ragazzini che montavano i cavalli tra i vigneti, le bande si sono alternate in esecuzioni di un repertorio che non tramonta, da Volare, a Reginella campagnola, Funiculì-funiculà, “Vitti a crozza”, “Quando la banda passò” C’è spazio anche per un momento di commozione per “Surdato ‘nnamurato” di Cannio, la saga del soldato italiano che si immolò nel macello della Grande Guerra. E Torgiano, col suo vialetto di cipressi segnato dalle lapidi dei suoi tanti caduti, ricordare ancora le sue ferite.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...