Fabio Armiliato incanta il San Domenico

di Stefano Ragni – Far cantare Fabio Armiliato, un tenore da Metropolitan, all’Auditorium San Domenico di Foligno è un’operazione che poteva riuscire solo a un accorto programmatore come Giuseppe Pelli.

Eppure ieri sera, domenica 24 giugno, al termine della esibizione dei suoi studenti, il grande tenore genovese si è accostato al pianoforte e, abbracciando la sua assistente, il soprano Chiara Giudice, ha intrecciato con lei il valzer della Vedova Allegra, ultima danza dell’Europa della Belle Epoque, estremo sogno di eleganza e di bellezza.

E’ così terminato il corso di Belcanto promosso dalla Gioventù Musicale, il ventiseiesimo dalla fondazione.
Sul palco del  San Domenico, in impeccabile vestito da sera, il presidente Pelli ha voluto elencare le tappe di un rapporto con la città che, negli anni, ha visto Foligno al centro di un’offerta formativa tra le più ricche proponibili alla comunità regionale. E si parla, negli anni, del meglio della musica da camera italiana, da Lya de Barberiis, depositaria dell’eredità interpretativa di Alfredo Casella, alla violinista Pina Carmirelli, a Felix Ayo, la storica spalle dei Musici, al violoncellista Rocco Filippini, al flautista Angelo Persichilli, all’organista Daniel Chorzempa, al clarinettista Giuseppe Garbarino. Quando si trattò di Alan Curtis qualcuno ricorda ancora la fila del pubblico per entrare al Gonfalone.

L’accesso ai corsi di canto avvenne, nel tempo, ai massimi livelli possibili, con una Katia Ricciarelli che allora aveva iniziato il suo processo di ingresso delle trasmissioni televisive di grande comunicazione. Poi fu la volta di Raina Kabaivanska, e della sua ieratica presenza interpretativa: qualcuno ricorda ancora il brivido di un’aria da lei offerta al pubblico di fine corso, una “Io sono l’umile ancella”, percorsa da un brivido di commozione.

La presenza di Daniela Dessì nelle attività della Gioventù Musicale – ricordava ancora Pelli – è stata tra le cose più entusiasmanti: una presenza viva, un taglio moderno alla didattica, una esemplarità di interprete vagliata da anni di successi in tutto il mondo. Un rapporto che si sarebbe certamente stabilizzato nel tempo, se una morte prematura non avesse sottratto al mondo della lirica un personaggio ancor oggi non facilmente sostituibile.

Giocare la carta di Fabio Armiliato, compagno di vita e di carriera della Dessì è stata una scelta accorta e lungimirante. Il tenore genovese – afferma ancora Pelli – è un musicista di grande qualità artistica, capace ancor oggi di rinnovarsi con le sue geniali incursioni nel mondo del tango, dopo aver interpretato ovunque ruoli di grandissimo rilievo come Don Carlo, Fedora, Andrea Chenier, Fanciulla del West e Tosca. La presenza di Armiliato alla scuola di musica di via Saffi – conclude Pelli – ci ha assicurato un notevole concorso di studenti che per quattro appuntamenti, con cadenza mensile, hanno seguito lezioni di grande impegno. La scelta di scaglionare nel tempo gli incontri si è rivelata vincente perché ha consentito di diluire i frutti dell’insegnamento, con risultati evidenti che si sono messi in luce nel concerto finale. Oltretutto Armiliato è uomo di grande umanità che sa creare coi ragazzi un rapporto comunicativo di grande efficacia.

Il San Domenico ha potuto così applaudire Wang Feng, Francesca Mazzocchi, Massimo Pergolesi, Luis Diego Pizarro, Laura Mormone, Tommaso Costarelli, Tiziano Antonelli, Alessandro Zucchetti e Sarah Piccioni.

Il duetto finale, con Pelli al pianoforte, Armiliato e Chiara Giudice danzanti, è stata la più congeniale sigla di chiusura di un percorso professionale e culturale che assicura alla Gioventù Musicale una presenza attiva tra le voci musicali della regione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...