Ztl Gubbio, 100 multe al giorno

di Francesco Castellini – E adesso si fa sul serio. Gli eugubini stiano molto attenti a non superare i limiti imposti dalla Ztl che delinea la zona “rossa” a traffico limitato per l’accesso al centro storico cittadino. È durato più di un mese il periodo sperimentale per consentire ai cittadini di entrare in sintonia con i nuovi varchi di accesso alla zona a traffico limitato di Gubbio. Con le varie fasce orarie, individuate sempre nella fase iniziale, in gran parte mantenute.
Dal 4 giugno, sono state attivate tutte e 12 le telecamere. Posizionate in 11 punti. Di queste 7 registrano il flusso dei veicoli in entrata e 5 in uscita. Il tutto sotto “l’occhio vigile” della polizia municipale, che presidia ogni varco.

La sperimetrazione della zona a traffico limitato corrisponde al centro storico di Gubbio, così come delimitato dalle mura urbiche (ad eccezione di Piazza 40 Martiri). L’obiettivo del Comune, così come si legge a chiare lettere nel suo sito, è quello di “consentire la maggior fruibilità delle zone cittadine a più alta densità commerciale, scolastica e di servizi in generale, concentrati per lo più nella cosiddetta “parte bassa” della città, gli orari di apertura della Ztl per quest’area sono piuttosto ampi; ritenendo comunque necessario tutelare in maniera più efficace la zona monumentale della “parte alta” per assicurare più adeguati livelli di protezione del patrimonio artistico e culturale, salvaguardando l’area a maggiore vocazione turistica, gli orari di accesso alla zona monumentale della città (piazza Grande e aree limitrofe) saranno limitati con fasce più restrittive”.
Gli automobilisti sono stati avvertiti: non ci saranno sconti per nessuno.
E la multa è di quelle che pesano. Le infrazioni comportano le seguenti ammende: 81 euro per divieto di accesso (56,70 euro se si paga entro 5 giorni), 41 euro per l’eventuale sosta in area non consentita, se rilevata dagli agenti (28.70 curo se si salda entro 5 giorni). Per circostanze sfortunate le due misure si potrebbero anche sommare (122 euro).

E si parla già di numeri importanti, vale a dire di oltre 1.337 transiti abusivi. Tra auto e motorini, l’occhio elettronico sta registrando in media un centinaio di violazioni al giorno, a cui comunque vanno detratte le targhe che usufruiscono di deroghe per “accessi” segnalati sulla base di quanto la normativa prevede.

Da ricordare che le telecamere “scartano” soltanto le targhe abbinate a “permessi” ordinari, non quelle soggette al regime delle esenzioni da richiedere di volta in volta con circostanziata motivazione. Il maggior numero di infrazioni vengono commesse di notte, ed in prevalenza da moto e ciclomotori.

Questi gli orari di apertura (segnalati dal colore verde del cartello). Ztl perimetrale: feriali Porta Castello (S. Martino) 613/ 1520,30. Via Cavour: 613 / 1518. Porta Vittoria (S.Pietro), Porta Romana (S.Agostino), Via Reposati 620.30; festivi: Porta Castello (S. Martino), Via Cavour, Porta Vittoria (S.Pietro), Porta Romana, (Agostino) Via Reposati 6 11. Ztl monumentale: feriali: via dei Consoli, Via Savelli (verso via Baldassini) 611/ 1516; festivi via dei Consoli, via Savelli (verso via Baldassini) 611. G. Bedini.

Una novità ulteriore per la circolazione riguarda anche la rotatoria che ha sostituito il semaforo in Piazza 40 Martiri, che serve a disciplinare i flussi che provengono da via Matteotti, Accoromboni, Mazzatinti e la stessa Piazza 40 Martiri. Ora accessibile anche per quanti provengono da via Perugina.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...