Concerto domenica 28 ottobre nella Basilica di San Pietro a Perugia

Domenica 28 ottobre 2018 il Borletti-Buitoni Trust (fondazione con sede a Londra, attiva nell’ambito della musica da camera che ha lo scopo di promuovere la carriera internazionale di giovani musicisti) celebrerà i suoi 15 anni di attività e di sostegno ai giovani talenti musicali con un concerto di grande interesse, inserito nella Stagione 2018-2019 degli Amici della Musica di Perugia.

Sarà un’occasione per ricordare Franco Buitoni – Presidente degli Amici della Musica di Perugia –  e in particolare la sua dedizione alla musica e l’importante contributo che ha dato alla cultura della sua città.

Tutti gli artisti ospiti del concerto –  il Quartetto Elias, il soprano Anna Lucia Richter e il pianista Zoltán Fejérvari – sono stati premiati e accompagnati nelle loro carriere dal Borletti-Buitoni Trust.

Il concerto propone un’antologia di capolavori, con l’esecuzione in apertura del Quartetto in la minore op. 13 di Mendelssohn, a seguire un florilegio di Lieder di Schubert, per concludere con il Quintetto in mi bemolle maggiore op. 44 per pianoforte e archi di Schumann.

Il concerto si terrà domenica 28 ottobre 2018 alle ore 17:30 nella Basilica di S. Pietro a Perugia.

 Sarà dunque il Quartetto Elias ad aprire il concerto con l’esecuzione del  Quartetto in la minore op. 13, di un giovanissimo Felix Mendelssohn. Una pagina vigorosa, di sorprendente maturità.

Subito dopo il soprano Anna Lucia Richter, insieme al pianista di origine ungherese Zoltán Fejérvari, presenteranno una raccolta di Lieder di Franz Schubert, dove brani poco conosciuti saranno affiancati ad altri, più celebri e di grande intensità emotiva.

Nella seconda parte del concerto il pianista Zoltán Fejérvari e il Quartetto Elias si uniranno per l’esecuzione del capolavoro cameristico di Robert Schumann, il Quintetto in mi bemolle maggiore op. 44.

*** *** ***

L’ Elias String Quartet (Quartetto Elias) è oggi uno dei quartetti internazionali di maggior prestigio. Apprezzato per le intense e vibranti interpretazioni, il Quartetto si esibisce in tutto il mondo insieme ad  alcuni dei più raffinati interpreti d’oggi. Nel corso del 2015 la formazione è stata impegnata nell’esecuzione e incisione di tutti i quartetti di Beethoven, che sono stati eseguiti in undici fra le più celebri sale da concerto della Gran Bretagna e trasmessi dalla BBC Radio 3. Lo stesso progetto beethoveniano è stato proposto dal Quartetto negli USA alla Carnagie Hall ( New York)  e a San Francisco. L’intero progetto ha trovato il supporto del Borletti-Buitoni Trust con un sito appositamente dedicato a questo itinerario www.thebeethovenproject.com.

L’ Elias String Quartet è stato invitato a  partecipare al ciclo della BBC Radio 3 dedicato agli Interpreti della nuova generazione, dopo aver ottenuto nel 2010 il premio Borletti Buitoni. Premiato con il secondo premio alla nona edizione del Concorso per quartetto di Londra, la formazione è ospite abituale del Musikverein di Vienna, della Konzerthaus di Berlino, del Concertgebouw di Amsterdam, della Bibioteca del Congresso di Washington e della Wigmore Hall di  Londra. Hanno collaborato con il quartetto i più importanti e prestigiosi artisti internazionali. L’ Elias String Quartet è profondamente innamorato della musica contemporanea e ha proposto prime esecuzioni di lavori di  Sally Beamish, Colin Matthews, Matthew Hindson e Timo Andres.

*** *** ***

Anna Lucia Richter è nata in una famiglia numerosa di musicisti, ricevendo lezioni di canto dalla madre dall’età di nove anni.

Dopo aver fatto parte per vari anni del Mädchenchor del Duomo di Colonia, ha studianto con Kurt Widmer a Basilea e con Klesie Kelly-Moog a Colonia, perfezionandosi in seguito con Margreet Honig, Edda Moser, Christoph Prégardien e Edith Wiens.

Ha ricevuto numerosi premi internazionali, tra cui il Borletti-Buitoni Award nel 2016.

Come solista con orchestra, Anna Lucia Richter è stata applaudita al Festival di Lucerna, diretta da Bernard Haitink e Riccardo Chailly, e nelle ultime stagioni si è esibita con la Budapest Festival Orchestra diretta da Iván Fischer, Orchestre de Paris e Elbphilharmonie dirette da Thomas Hengelbrock, Orchestra Nazionale dell’Accademia di Santa Cecilia con Daniel Harding, London Symphony Orchestra con Haitink, Sinfonica di Radio Francoforte con Paavo Järvi e Freiburger Barockorchester con Jérémie Rhorer.

Anna Lucia Richter si dedica con passione al Lied tedesco, genere nel quale si è già esibita alla Schubertiade di Schwarzenberg, Rheingau Musik Festival, Primavera di Heidelberg e Wigmore Hall di Londra.

Ha debuttato negli Stati Uniti con tre concerti al Park Avenue Armory con il pianista Gerold Huber, mentre alla Carnegie Weill Hall si è presentata con il pianista Michael Gees in pagine di Schumann, Brahms e Britten e in un gruppo di improvvisazione di poesie di Eichendorff.

*** *** ***

Primo premio al Concorso di Montreal del 2017 e del Borletti Buitoni Trust Fellowship, Zoltán Fejérvári ha tenuto recital in Europa e negli Stati Uniti d’America esibendosi in prestigiose sala da concerto quali la Carnagie Weill Hall a New York, il Kimmel Center di Filadelfia, la Biblioteca del Congresso di Washington, al Gasteig di Monaco, al Lingotto di Torino, al Palau de Musica a Valencia, alla Biblioteca Nazionale di Buenos Aires e all’Accademia Liszt di Budapest. Come solista, Zoltán Fejérvári ha collaborato con la Budapest Festival Orchestra, l’Hungarian National Orchestra, il Festival di Verbier, la Concerto Budapest Orchestra, con direttori quali Ivan Fischer, Zoltan Kocsis, Kenichiro Kobayashi e Gábor Takács- Nagy.  Zoltan Fejérvári è altresì un grande appassionato di musica da camera. Ha collaborato con i quartetti Keller e Kodaly e nel corso dell’anno si esibirà anche con l’Elias Quartet, con i violoncellisti Ivan Monighetti, Gary Hoffman, Istvan Vardai, Frans Helmerson e Steven  Isserlis, con il cornista Radovan Vlatkovic. Ha partecipato al progetto della Kronberg Academy Prussia Cove’sOpen Chamber Music, Lisztomania a Chateauroux, al Festival pianistico di Tiszadob e all’Encuentro de Musica a Santander. Su invito della pianista Mitsuko Uchida, il pianista ha partecipato al Festival di Marlboro nelle estati dal 2014 al 2016. Il suo disco delle Malédiction di Liszt con la Budapest Chamber Symphony è stato premiato con il Gran Prix du Disque nel 2013. Il pianista Andras Schiff ha scelto Zoltán Fejéervari per il suo progetto Building Bridges, ideato per la valorizzazione dei migliori giovani talenti del pianoforte e, grazie a questa iniziativa, si esibirà a Berlino, Bochum, Bruxelles, Zurigo e Ittingen. Dal 2014 Zoltán Fejérvári è docente presso il Dipartimento di musica da Camera dell’Accademia Liszt di Budapest.

Per informazioni:
Fondazione Perugia Musica Classica Onlus
Piazza del Circo 6 – 06121 Perugia
Tel. 075 572 22 71
www.perugiamusicaclassica.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...