Buon 2019 con il Concerto Musicale Morlacchi di Cannara

di Stefano Ragni – È appena finito l’anno delle celebrazioni rossiniane e ci si addentra nel 2019 con la musica del grande pesarese. Il Concerto Musicale Morlacchi di Cannara rinnova la tradizione del concerto dell’Epifania nel bel teatro civico e lo riempie di pubblico.

Il soggetto che ieri sera ha allietato un appuntamento a cui ha presenziato anche la presidente dell’Assemblea Consiliare, Donatella Porzi, ha visto una formazione bandistica in gran forma, arricchita ancora da nuove presenze giovanili: quattro faccine nuove sedute ai leggii, ed erano quella del tredicenne Nicola Mercanti all’euphonium, di Angelica Ballucci al flauto, di Antonio di Biccheri al sax contralto e di Samuele Narretti al corno. Tutto questo avviene secondo quel protocollo di presenza culturale nel territorio che il presidente Andrea Marcanti persegue sin dal suo insediamento. Il Concerto Musicale Morlacchi, con il suo secolo e mezzo di vita associativa, si caratterizza come autentico presidio culturale cittadino, omologando un ininterrotto rapporto con le generazioni più giovani invitate a un contatto con la grande musica e con la conseguente disciplina di studio e di crescita umana e sociale.

img-20190107-wa0001Ieri sera il grande spettacolo della banda schierata sul palco era arricchito dalla presenza di una pattuglia di cantanti che costituiscono il meglio dell’Umbria vocale. E si trattava di Giulio Boschetti, Tullia Maria Mancinelli, Davide Sotgiu, Diego Savini, Alessandro Avona e Chiara Franceschelli. Il tutto coordinato e concertato da Lorenzo Pusceddu che ha fornito la sua versione bandistica del Barbiere di Siviglia.

Pusceddu è attualmente uno dei personaggi più in vista del mondo bandistico. Il suo rapporto col Concerto Musicale cannarese data da molti anni, sia con la promozione di stages che con la collaborazione diretta con pagine appositamente scritte per l’ensemble. Una condizione che indubbiamente ha favorito la crescita e la qualificazione in alta classifica di un complesso che si fa apprezzare a ogni uscita.

E’ stato così che, come accadeva in antico, il pubblico che riempiva il delizioso spazio teatrale ha potuto gustarsi una carrellata dei due atti che compongono il più amato titolo del teatro brillante italiano. La esemplare storia che Beaumarchais consegnò alla storia del 1775, rivitalizzata nel 1816 da un impiegato del fisco vaticano, Cesare Sterbini, e resa fulminante dal genio di Rossini ha mostrato ancora una volta la sua piena attualità.

I cantanti hanno reso il meglio di sé nelle sequenze narrative che si sono succedute alla sinfonia, resa in maniera elettrizzante dalla strumentazione di Pusceddu. Alla serenata di Almaviva, cantata da Sotgiu, è seguito lo scoppio dell’ingresso di Boschetti per la cavatina di Figaro. Diego Savini interpretava don Bartolo, mentre Tullia Mancinelli riproduceva le seduzioni di Rosina. Alessandro Avona era Basilio e Chiara Franceschelli ha riprodotto i sospiri della incompresa Berta.

Non sarà facile nell’immediato futuro avere l’opportunità di assistere nuovamente a una serata del genere, generosamente propiziata da una bella lista di meritevoli sponsor. L’operazione di Pusceddu, trascrivere l’opera per trasmetterla agevolmente a un pubblico più vasto possibile ha rivelato la sua efficacia trasformando il magistero tecnico in uno scorrevole racconto, una “favola” del sentimento, dell’inventiva e della ragione che non conosce tramonto. Gli ascoltatori riconoscono nel Barbiere quello che Beaumarchais e Rossini volevano dimostrare: l’ascesa della borghesia imprenditoriale con la sua efficacia, la sua produttività e le sue criticità.

Per la banda e per molti dei suoi componenti è stata probabilmente una rara occasione di accostarsi a un progetto di spettacolo totale, per il pubblico l’opportunità di gustarsi un capolavoro teatrale a casa propria.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...