Il sax di Lorenzo Bisogno a New York

di Stefano Ragni – Emigrazione di lusso per il giovane Lorenzo Bisogno, che sarà pure un figlio d’arte, ma la sua carriera la sta facendo a New York, guadagnandosi la stima di tutti.

Lo ricordiamo in tanti al Conservatorio quando era già brillante allievo di Roberto Todini. Dopo la laurea è andato ad affinare il suo talento da altri grandi maestri come Ramberto Ciammarughi, Mario Raja, e Gabriele Mirabassi.

Ma la svolta è arrivata nel gennaio del 2017 quando Lorenzo è entrato nel progetto di scambi di studenti e di competenze tra il Conservatorio cittadino e il Queens College di New York.

<< Ero partito con l’idea di frequentare un semestre, – racconta Lorenzo, – poi, quando mi sono trovato in loco ho deciso di frequentare i 2 anni previsti dal College fino allo scorso maggio, quando ho ottenuto il diploma in Master of Music in Jazz Studies, l’equivalente di una nostra laurea di secondo livello.>>

Tra la tentazione di tornare a casa e il desiderio di tentare la grande avventura nella città più musicale del mondo, Lorenzo non ha avuto dubbi:

<< Rimanendo a New York ho avuto la possibilità di studiare con grande maestri del sax, come Tim Amacost e Antionio Hart, il pianista Jeb Patton , il compositore e arrangiatore Michael Mossman. Durante i miei studi ho ottenuto il “The Doroty and Morrison Grosser award” in Woodwind Performance, un prestigioso riconoscimento annuale assegnato a uno strumentista a fiato. Ora qui sono immerso 24 ore su 24 nella musica, studiando, suonando, ascoltando le centinaia di concerti e di jam session che si producono ininterrottamente. La bellezza di questa immensa città è che siamo gente che viene da ogni parte del mondo e ci ritroviamo tutti qui per crescere e imparare, sia da chi è migliore di noi sia da quelli che sono al nostro stesso livello>>.

In questo contesto in continua evoluzione, Lorenzo non ha tempo per nostalgie, anche perché le occasioni si presentano ogni giorno e bisogna saperle cogliere. Il giovane saxofonista umbro ha infatti suonato in uno dei più famosi jazz-club di New York, il “Small jazz club”, dove ha eseguito composizioni e arrangiamenti di Billy Strayhorn, In seguito si è fatto applaudire anche al “Williamsburg Music center”, dove si è presentato con un suo personale quintetto.

<< In maggio, sottolinea ancora Lorenzo, mi sono esibito con il Reverse Quartet e la cantante Cecilia Brunori al Borneo Jazz Festival e al club “No blak tie” di Kuala Lumpur, dietro invito dell’ambasciata italiana.>>

In un breve ritorno a casa, Lorenzo, nel 2017, ha fatto conoscere ai concittadini lo stato dei suoi progressi professionali partecipando a Umbria Jazz col The Sycamore, in seguito all’assegnazione di un premio, il Conrad Jazz Contest, cosa che gli ha permesso di esibirsi ai giardini Carducci. Tanto che c’era ha avuto modo di farsi assegnare, per merito, una borsa di studio da spendere al Berklee di Boston, ma, per terminare gi studi al Queens, ha preferito declinare l’invito. A dicembre dello stesso anno, a Umbria Jazz Winter Lorenzo ha suonato a Orvieto con Award Group.

Una conclusione degna di un bel personaggio:

<< La vita a New York, devo ammetterlo, non è una passeggiata. E’ una città molto impegnativa, che ti costringe a pensare continuamente ai futuri passi da compiere, senza mai fermarsi. L’ambiente è estremamente competitivo e devi stare molto coi piedi per terra. Io cerco di creare più collegamenti possibili coi musicisti, cercando concerti da fare, stendendo nuovi progetti, scrivendo musica e adattandomi anche a fare qualche lavoretto per pagare l’affitto di casa. Non dimentico le mie radici umbre, ma per ora sto qui. Se riuscissi a incidere un disco tutto mio, magari con uno dei musicisti che più stimo sarebbe un bell’affare. Qui, a New York, nulla è impossibile>>.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...